[VIDEO] Albanella/Capaccio. Sp 316: “Strada pericolosa, un percorso ad ostacoli” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Gli interventi di manutenzione e di messa in sicurezza sono stati realizzati circa un anno fa

Albanella. Gli interventi di manutenzione e di messa in sicurezza sono stati realizzati circa un anno fa. Dopo poco tempo,  l’asfalto ha iniziato a sgretolarsi. Con il trascorrere del tempo la situazione è andata sempre più peggiorando: in più punti si sono creati smottamenti e fossi pericolosi per automobilisti e pedoni. 

E’ questa la triste sorte toccata alla strada provinciale 316,  che ricade nei territori di Capaccio Paestum e Albanella, la cui progettazione è costata alla Provincia di Salerno ben mezzo milione di euro. L’obiettivo era quello di risolvere problemi funzionali e rinnovare il decoro e l’immagine urbana ed extraurbana, con interventi di manutenzione e rilancio dell’assetto viario. Ma così non è stato.

Una strada colabrodo e pericolosa 

La  strada collega la frazione di Matinella di Albanella, attraverso via Fravita, con Capaccio Paestum.

” Effettuati i lavori del manto stradale – lamenta un residente – dopo poco tempo  il manto di catrame vicino al bordo del canale si è tutto sollevato.  Per ovviare al problema hanno ristretto la carreggiata”. Qualche mese fa rassicurazioni sul ripristino e messa in sicurezza della provinciale erano state date da Pasquale Mirarchi, assessore comunale e vicesindaco.  Mirarchi  in più di un’occasione ha sollecitato la Provincia affinchè fossero effettuati i necessari interventi. ” E’ necessario intervenire – afferma Mirarchi – a tutela della sicurezza dei cittadini”.

Di fatto ad oggi l’asfalto è tutt’altro che ripristinato

Tutto il bordo strada, che costeggia il canale consortile, è pieno di avvallamenti e si presenta molto  pericoloso al transito soprattutto quando circolano due veicoli in direzione opposta, uno dei quali deve necessariamente stringersi sul lato per consentire il transito. Immancabilmente uno dei due veicoli  finisce nei fossi e dossi, che si sono creati sul manto stradale. A sollevare la problematica nei mesi scorsi era stato anche il gruppo consiliare “uniti per cambiare” capeggiato dal consigliere Aldo Guarracino che aveva inviato una segnalazione alla Provincia.

L’appello alla Provincia 

I cittadini lanciano un appello alla Provincia, che ha competenza sulla Sp 316,  affinché l’importante arteria di collegamento sia messa in  sicurezza. ” E’ una strada colabrodo si intervenga e  in temp rapidi – protestano i cittadini  – è un anno che è così. I lavori di messa in sicurezza sono stati uno sperpero di denaro pubblico vite le attuali condizioni.  Chi di competenza intervenga la strada così è pericolosa considerato anche il fatto che si trova lungo un canale consortile”. 

»

Leggi anche

Pd Albanella, a un anno dall’elezione del direttivo ancora nessun incontro

Albanella. A un anno esatto dall’elezione del nuovo direttivo del Partito Democratico, ancora nessun incontro è stato programmat

[VIDEO] A Roccadaspide nasce l’Eden della poesia: uno spazio letterario “incantato”

Roccadaspide. Uno spazio letterario, incantato dove si respira cultura e  arte e dove l’anima trova la sua dimensione ideale. E&

A Capaccio l’evento ” Villaggio dello sport” al Rettifilo

La Proloco RettifiliAmo Aps continua il suo operato sul territorio con la la prima edizione dell’evento “Villaggio dello Sport”,

Ai parchi archeologici Paestum e Velia grandi big della musica dalla Oxa a Noemi

Dal 26 luglio al 24 agosto, i parchi archeologici di Paestum e Velia faranno da cornice alle grandi stelle della […]