Castel San Lorenzo dice no al cibo sintetico Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Castel San Lorenzo. Il Comune approva all’unanimità la proposta di deliberazione con sostegno ed adesione alle iniziative Fi Coldiretti contro il cibo sintetico.

Il sindaco, Giuseppe Scorza e il consiglio comunale hanno aderito  alla petizione, sostenendo tutte le iniziative di sensibilizzazione sui pericoli del cibo sintetico avvalorati dalla comunità scientifica.

Ecco le motivazioni del no:

– Il cibo sintetico è prodotto in bioreattori.

– Non salvaguarda l’ambiente perché comporta un maggiore consumo di acqua ed energia rispetto agli allevamenti tradizionali e soprattutto è meno efficiente di quelli oggi più performanti.

–  Limita la libertà dei consumatori e omologa le scelte sul cibo.

– Favorisce gli interessi di pochi operatori, monopolizzando l’offerta del cibo nel mondo.

– Spezza lo straordinario legame che unisce cibo e natura.

– Non tutela la salute, non essendoci garanzia che i prodotti chimici usati siano sicuri per il consumo alimentare e l’esperienza maturata è ancora troppo limitata per giungere a conclusioni differenti.

– Non aiuta a perseguire gli obiettivi di giustizia sociale, in quanto prodotto sulla base di brevetti e tecnologie con alti costi di ingresso e sviluppo, nelle mani di pochi grandi investitori multinazionali.

– Può avere impatti socio-economici molto pericolosi, in quanto frutto di una fascinazione ecologica che non ha finora consentito riflessioni più approfondite.

»

Leggi anche

Campania, agricoltura aree interne: intesa Coldiretti, Cia e Confagricoltura

In Regione Campania Tavolo tecnico con Coldiretti, Confagricoltura e Cia per lo sviluppo dell’agricoltura nelle aree interne.  “Og

Battipaglia. Protesta lavoratori Prysmian all’uscita dell’autostrada

Continua la lotta dei lavoratori della Prysmian Fos di Battipaglia, che dopo avere avviato, nei giorni scorsi, il presidio permanente [

Rilancio area Parco: intesa tra Provincia, Rotary Paestum e Parco del Cilento

Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni apre al vastissimo territorio della provincia di Salerno per promuovere [&hel

Nocera Inferiore. Spacciano: arrestati un 45enne e un 35enne

Nocera Inferiore. Controlli antidroga: due arresti. Durante i servizi di ordine e sicurezza pubblica, disposti dal Questore di Salerno