Cilento, scomparso da 14 giorni: continuano le ricerche di Giacomo Schiavo Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

L'ultimo contatto telefonico con una delle sorelle lo scorso 18 marzo

Cilento. Pasqua di apprensione per Montecorice e Agnone Cilento, le due comunità che non hanno più notizie di un loro concittadino, Giacomo Schiavo, scomparso da ormai 14 giorni. Il 41enne originario di Agnone Cilento, ha fatto perdere le sue tracce dallo scorso 18 marzo quando ha avuto l’ultimo contatto telefonico con una delle sorelle. Poi da quel momento non si sono avute più notizie dell’uomo che secondo le ricostruzioni al momento della scomparsa si doveva trovare in stazione, a Torino, città nella quale spesso si recava per andare a trovare i due figli che vivono lì con la madre.

Un caso che è diventato presto di dominio nazionale quello di Giacomo Schiavo visto che è stato trattato anche dalla trasmissione “Chi l’ha visto?”, il programma in onda su Rai Tre, con una troupe che è arrivata negli scorsi giorni anche nel Cilento per approfondire il caso perché Giacomo Schiavo – ha 41 anni ed è alto 170 centimetri, ha gli occhi marroni, i capelli brizzolati e i nomi dei figli tatuati sul braccio sinistro – non sarebbe mai arrivato nel capoluogo piemontese, o comunque sarebbe poi rientrato, perché sarebbe visto sabato 25 marzo aggirarsi allo svincolo di Agnone Cilento da un ragazzo che vedendolo a piedi gli avrebbe anche chiesto se avesse bisogno di un passaggio ma lui avrebbe declinato l’offerta dicendo di dover raggiungere un bar non troppo distante. Ma in quella struttura, così come confermato dai congiunti che hanno denunciato la scomparsa ai carabinieri, non ci sarebbe mai arrivato.

(fonte La Città)

»

Leggi anche

Nocera, troppe deiezioni canine: multa fino a 600 euro per chi non le lava

Nocera Inferiore. Fino a 600 euro di multa nel caso si venisse beccati a non lavare le deiezioni liquide del […]

Nocera Superiore, beccato in casa mentre suddivide droga in dosi

Nocera Superiore. Beccato mentre suddivide in dosi la droga: in manette noto pusher. L’operazione è stata portata a segno nei [&

Studenti “Parmenide” di Roccadaspide a lezione di diritto bancario alla Bcc di Aquara

Capaccio Paestum. Entusiasmo, partecipazione e curiosità per gli studenti che hanno seguito il percorso per le competenze trasversali

Roscigno, campetto scuola media: chiesto contributo a Fondazione Monte Pruno

Roscigno. Il Comune fa voti alla Fondazione Monte Pruno affinché conceda un contributo per il recupero del campo di calcetto […