Roscigno, decreto ingiuntivo da oltre 113mila euro: Comune si oppone Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

A vantare il credito è la ditta che si è occupata dei lavori per la casa di riposo

Roscigno. 113.510 euro: a tanto ammonta il decreto ingiuntivo notificato al Comune e emesso dalla I Sezione civile del Tribunale di Salerno, concernente il pagamento in favore della ditta Costruzioni Generali Santangelo srl.

L’ente roscignolo, guidato dal sindaco Pino Palmieri, non ci sta e propone ricorso contro la disposizione, dovuta a un credito vantato dalla ditta nei confronti del Comune, a seguito dei lavori relativi alla riqualificazione della casa di riposo. “Il provvedimento giudiziario monocratico – si legge nel deliberato comunale – è oltremodo lesivo per le casse dell’ente”.

Le ragioni dell’ente

Le argomentazioni dell’operatore economico, pertanto, “sono ritenute non condivisibili e rendono necessaria la proposizione dell’opposizione”. Il Comune ha dunque affidato il patrocinio legale dell’ente, con il compito di rappresentare e tutelare le ragioni e gli interessi del Comune nel procedimento giudiziario, all’avvocato Giuseppe Di Pietro. All’avvocato difensore sarà corrisposto un compenso pari a 8.000 euro più le spese.

»

Leggi anche

Aggredisce padre per estorcergli denaro: arrestato 24enne di Furore

Aggredisce il padre per estorcergli denaro: arrestato 24enne di Furore. L’arresto è avvenuto nella serata di ieri ad Amalfi. I [

Salerno. In scooter senza assicurazione si da alla fuga: arrestata

Salerno. In scooter senza assicurazione e oppone anche resistenza dandosi alla fuga: arrestata.  Il provvedimento è stato eseguito ie

Pontecagnano. Continue aggressioni fisiche ai danni della moglie: 40enne arrestato.

Pontecagnano Faiano. Continue aggressioni fisiche ai fanni della moglie: 40enne arrestato. Il provvedimento è stato eseguito nella not

Eboli. Sulla litoranea in azione malviventi con la truffa dello specchietto

Eboli. Furfanti in azione sulla strada provinciale 175 lungo la litoranea. E’ qui infatti che si è consumato l’ultimo epis