Roscigno, campetto scuola media: chiesto contributo a Fondazione Monte Pruno Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Il Comune fa voti all'ente per poter avviare i lavori di recupero dell'infrastruttura sportiva

Roscigno. Il Comune fa voti alla Fondazione Monte Pruno affinché conceda un contributo per il recupero del campo di calcetto della scuola secondaria di primo grado in via Giovanni XXIII. 

L’ente, guidato dal sindaco Pino Palmieri, è fortemente impegnato nella valorizzazione delle proprie risorse territoriali e nel recupero, in particolare, delle strutture di maggiore rilievo per assicurarne la fruizione alla cittadinanza. La Fondazione, che opera strettamente al fianco della Banca Monte Pruno – Credito cooperativo di Fisciano, Roscigno e Laurino, è un organismo che non persegue fini di luco e opera nel pieno e prevalente interesse delle comunità locali ubicate nei territori di riferimento dell’istituto di credito. La Fondazione promuove e sostiene, in generale, iniziative e progetti nel campo delle attività sociali, realizzando tra l’altro anche azioni di beneficenza e utilità sociale.

Da qui la decisione del Comune di avanzare la richiesta di contributo proprio alla Fondazione, in virtù dell’importanza sociale che riveste l’opera di recupero del campo di calcetto.

 

»

Leggi anche

Serre, borse di studio “Attilio Valerio Conforti”: c’è il bando

Serre. Al via il bando per il XXVI concorso per borse di studio “Attilio Valerio Conforti”. Saranno due le borse […]

Serre. Oggi riapre il parco giochi: potenziato anche impianto videosorveglianza

Serre. Oggi riapre il parco giochi “Luisa Monti” situato in via Ennio D’Aniello. Potenziate anche altre aree ludiche

Piaggine. Sequestro rifugio donne, La Crisalide:” Estranea alla nostra associazione”

Piaggine. Dopo il sequestro che ha riguardato un rifugio per donne maltrattate l’associazione “Accademia internazionale La

A Baronissi inaugurata la mega infrastruttura “Città della medicina”

A Baronissi  inaugurato questa mattina e aperto alla fruizione la grande infrastruttura di Città della Medicina, circa 35mila metri q